8 marzo, una giornata di impegno e riflessione

Celebriamo la donna sempre e non solo l'8 marzo. Una data triste - il 1908 - per ciò che è stato. L'Amministrazione Comunale ha voluto offrire un segnale forte, rappresentando donne che lavorano. 

Un'agente di polizia locale, una pugile, un'operaia, una fotografa, una scenografa, una ricercatrice, un'operatrice ecologica, un avvocato, una fotografa e una grafica. Mestieri che fino a qualche decennio fa erano prettamente maschili. Per le immagini ci si è ispirati alla pop art, utilizzando colori vivaci per sottolineare caparbietà, perseveranza e passione. 

Pioniere, creative, influencer, rivoluzionarie ed anticonformiste, un mosaico di vite straordinarie, di storie e volti diversi: sono queste le donne che oggi fanno girare il mondo. 

"L'8 marzo non deve essere una festa di consumo - ha spiegato il primo cittadino, Nicola Bonasia -, piuttosto una giornata di impegno e riflessione. Non possiamo parlare di festa della donna, né di celebrazione. Mi piace associare la figura della donna all'impegno nella società, soprattutto in quest'ultimo anno di pandemia". Donne caregiver che si sono prese cura della famiglia o degli anziani. Lo dice l'Istat con i numeri sulla pandemia: le donne italiane hanno visto - in questo 2020 - aumentare il loro lavoro, con lo smart working che si è sovrapposto agli impieghi domestici. 

Il Comune di Modugno ha deciso di promuovere un'iniziativa per l'occorrenza, nel chiostro di Palazzo Santa Croce, durante la quale si esibirà la giovane artista Bianca Lancia con il brano "Non sono sola". Appuntamento alle ore 12.00 per la diretta sulla pagina Facebook Nicola Bonasia sindaco di Modugno. 


Ordinanza Sindacale

Si pubblica l'Ordinanza Sindacale prot. n.9460 del 05/03/2021 avente per oggetto "Ordinanza contingibile ed urgente, ai sensi dell'art. 50, commi 5 e 6, del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.,  di chiusura di tutti i plessi del 3° Circolo Didattico Don Lorenzo Milani  per somministrazione prima dose vaccino  anti  Covid 19".


Ordinanza Sindacale

Si pubblica l'Ordinanza Sindacale prot. n.9250 del 03/03/2021 avente per oggetto "Ordinanza contingibile ed urgente, ai sensi dell'art. 50, commi 5 e 6, del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.,  di chiusura di tutti i plessi del 2° Circolo Didattico Via Napoli  per effetti da somministrazione prima dose vaccino  anti  Covid 19".


Revenge porn e cyberbullismo_ quando la violenza diventa virale (1).png

Sabato 6 marzo alle ore 10, presso l'Aula Consiliare del Comune di Modugno, ci sarà la firma del Protocollo di Intesa tra Comune di Modugno - Assessorato al Welfare - e l'Odv Gens Nova su violenza domestica, revenge porn e cyberbullismo.


All'incontro parteciperanno Nicola Bonasia, sindaco di Modugno, Tania Di Lella, assessore al Welfare, Giovanni Donati, consigliere comunale, Stella Sanseverino, consigliera Parità Città Metropolitana di Bari, avv. Antonio Maria La Scala, presidente dell'odv "Gens Nova".


L'accordo prevede l'istituzione di uno spazio d'ascolto legale per le vittime che vedono le proprie immagini e i propri video sessualmente espliciti divulgati senza alcuna autorizzazione, per le vittime di cyberbullismo, per le donne che subiscono violenze di genere ed episodi di stalking.


L'assessorato al Welfare promuoverà l'iniziativa attraverso i servizi rivolti a famiglie, minori e adulti e sosterrà la creazione di reti territoriali in collaborazione con il Centro Antiviolenza Comunale.

Ecco il numero di telefono istituito per dare risposte immediate alle persone che chiedono aiuto: 340.56.00.875.


I dati dell'Osservatorio Indifesa 2020 di Terre des Hommes e Scuolazoo, diffusi in vista della Giornata Internazionale contro il Bullismo (7 febbraio) e del Safer Internet Day (9 febbraio), fanno riflettere: il 61% dei giovani afferma di essere vittima di bullismo o di cyberbullismo (considerati dopo droghe e violenze sessuali, le minacce più temute dai ragazzi), e il 68% di esserne stato testimone.


Sei adolescenti su 10 dichiarano di non sentirsi al sicuro online. L'incubo maggiore per le ragazze è il "revenge porn" (52,16%). Dati che mettono in allarme e che necessitano di interventi immediati.


L'amministrazione comunale scende in campo appoggiando alcune iniziative di sensibilizzazione e contrasto: "Non è una forzatura asserire - ha dichiarato il sindaco, Nicola Bonasia - che siamo iper-connessi e dobbiamo pensare a come difenderci. Più tempo i ragazzi trascorrono online e più sono esposti ai rischi del web. La politica può e deve fare la sua parte, facendo rete, ad esempio, con le associazioni presenti sul territorio o sostenendo i genitori che non possono essere lasciati soli. Siamo ben consapevoli che anche la scuola abbia un ruolo centrale nel corretto uso della rete, magari attraverso attività formative e incontri di sensibilizzazione".


Per l'assessore al Welfare, Tania Di Lella il protocollo è "un accordo che rafforza il lavoro degli uffici territoriali competenti e che ci vedrà impegnati contro ogni forma di violenza. Ferma condanna anche per il revenge porn che non può assolutamente essere sottovalutato in un momento in cui le piattaforme web sono entrate a fare parte in maniera prepotente e preponderante nella vita dei più giovani, oggi categoria diventata facile preda di adescatori online"



Ordinanza Sindacale

Si pubblica l'Ordinanza Sindacale prot. n. 8836 del 02/03/2021 avente per oggetto "Ordinanza contingibile ed urgente, ai sensi dell'art. 50, commi 5 e 6, del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.,  di chiusura di tutti i plessi del 1° Circolo Didattico E. De Amicis  per somministrazione prima dose vaccino  anti  Covid 19".